Piscine di Codigoro, corsi di nuoto, sport e relax  

MASTER: Larissa ai Campionati Europei a Londra

Si sono svolti dal 22 al 29 maggio a Londra i Campionati Europei di Nuoto Master.

A difendere i colori di Adria Nuoto nella piscina Olimpica di Stratford era presente Larissa Klimova, classe 1964 di origine russa ma ormai naturalizzata italiana da anni, che ha gareggiato nelle distanze dei 100 e 200 stile libero. 

Così Larissa è scesa in vasca il 26 maggio per i 100 stile libero nei quali ha fermato il cronometro su 1'16"90 ottenendo il cinquantesimo posto nella classifica del group age mentre il 28 maggio ha partecipato ai 200 stile libero nei quali ha realizzato il tempo di 2'49"66 (contro un tempo limite di 3'30"00) conquistando il cinquantatreesimo posto di categoria M50.

"Non sono molto soddisfatta dei miei tempi" confessa Larissa: "il problema non è stato tanto la preparazione quanto la scarsa organizzazione dell'evento: la mattina il riscaldamento iniziava presto e gli atleti iscritti erano talmente tanti che per gestire la manifestazione i nuotatori dovevano fare la fila per un riscaldamento di 15 minuti e poi aspettare diverse ore prima di gareggiare. Se penso che lo scorso anno a Kazan sono riuscita ad arrivare decima ai mondiali..."

I problemi non ci sono stati solo per gli atleti, ma anche per gli spettatori. "Anche mia figlia, che voleva assistere alle mie gare, ha avuto problemi ad entrare in tribuna: la coda per accedere alle tribune era lunga e il tempo per poter rimanere in tribuna a guardare la gara era limitato per permettere l'accesso a quante più persone." 

Per Larissa la gara è stata anche l'occasione per fare visita alla figlia che vive e lavora a Bournemouthe  per visitare per la prima volta il capoluogo britannico: "Londra è una bella città dove vivono persone provenienti da tutto il mondo" commenta la nuotatrice. "In città si sente parlare qualsiasi lingua, il che, per me che parlo poco inglese, è un vantaggio incredibile."

Ma quale è il ricordo che Larissa porta con sé di questi campionati? "La cosa più piacevole di questa gara è la confidenza che si crea tra le persone iscritte: non importa la nazionalità e la lingua che si parla. Tutti arrivano ed hanno un atteggiamento positivo e la sintonia che si stabilisce è praticamente immediata. Io mi sono ritrovata a parlare in italiano con atlete spagnole e che mi raccontavano le cose più personali come se ci conoscessimo da sempre. E poi per me questi europei sono stati l'occasione per ritrovare persone che conoscevo e che nuotavano con me in Russia."

Il livello della manifestazione è altissimo e le migliori prestazioni non hanno nulla da invidiare agli atleti assoluti: segno di un movimento che produce grandi prestazioni oltre che coinvolgere un gran numero di persone. Tant'è che Larissa stessa si chiede come facciano questi atleti in età adulta ad ottenere questi tempi.

Ma la nostra atleta non si lascia scoraggiare e già pensa ai prossimi campionati mondiali in programma a Budapest il prossimo anno.

Immagini correlate

Area download
Scarica i files
Seguici su Facebook