Piscine di Codigoro, corsi di nuoto, sport e relax  

Categoria: buoni riscontri alla seconda giornata a Creazzo

Si è svolta domenica 11 dicembre presso l’impianto natatorio di Creazzo la seconda giornata interzona di categoria, una manifestazione con cronometraggio manuale per la qualificazione alla fase regionale del campionato invernale di vasca corta.

La gara si è aperta con i 200 stile libero, specialità in cui hanno gareggiato Andrea Pozzati e Thomas Ferrari: Andrea ha gestito la gara al risparmio, preoccupato dalla seconda specialità in cui si sarebbe cimentato successivamente, e dopo una prima vivace ha allentato i ritmi di gara per accontentarsi di un crono di 2’10”6. Anche Thomas parte con enfasi natatoria e riesce a tenere una buona andatura per la prima metà della gara, poi accusa la fatica e a stento riesce a mantenere l’andatura; il cronometro sentenzia per Thomas il buon crono di 2’12”8. Nella sessione femminile dei 200 stile sono invece Francesca Ferroni e Giada Buoso a scendere in vasca. Francesca ne esce sconfortata dal fatto di aver gareggiato con l’ultimo tempo nella batteria delle più forti: quando vede le avversarie scapparle via si demotiva e chiude la gara in 2’23”9. Giada invece nuota in maniera contratta e ferma il cronometro su 2’30”2.

Scende in gara nei 100 rana Filippo Barillari che nuota le quattro vasche in linea con i suoi tempi migliori in 1’22”3.

Nei 50 dorso si migliora Matteo Aguiari, che abbassa il proprio personale a 32”8 mentre una Eleonora Crepaldi divertita chiude la gara in 37”4.

Una buona prestazione sui 100 farfalla segna il rientro di Sandro Samaritani alle gare dopo un grave infortunio: il tempo 1’06”0 conferma che il lavoro di recupero è stato buono; Sandro riesce a ripetere i suoi tempi migliori nonostante le difficoltà nel gestire le nuove condizioni fisiche. Nei 100 farfalla femmine la più veloce è Nicole Farinelli, anche lei al rientro dopo una pausa di alcuni anni, che dimostra grande grinta e chiude la distanza in 1’18”4. Dietro di lei  si piazzano Elisabetta Gnudi con 1’18”6, Asia Mantovani con 1’23”8; Sofia Guidi con 1’25”5, Martina Biavati con 1’25”6 e Letizia Turri con 1’31”5.

Sui 200 misti maschili si confrontano Matteo Aguiari e Filippo Barillari: l’andatura più sfrontata del primo gli permette di avere la meglio sul secondo, meno abituato alla specialità. Matteo Ferma il cronometro su 2’34”2 mentre Filippo chiude in 2’37”5. Tra le femmine troviamo invece in gara Sofia Guidi ed Emma Tassinati: la prima chiude la gara in 3’08”8 mentre la seconda in 3’10”8.

Arrivano poi le affollate batterie dei 50 stile libero. Nella sezione maschile il più veloce è Sandro Samaritani, che conferma le sue prestazioni chiudendo in 26”4; scende per la prima volta sotto i 28” Thomas Ferrari, soddisfatto del suo 27”6. Tra le femmine Francesca Ferroni realizza il crono di 29”1; a seguire troviamo in classifica Giada Buoso con 31”1, Elisabetta Gnudi con 31”4, Martina Biavati con 31”8, Eleonora Crepaldi con 32”6, Sara Gulmini con 33”1, Asia Mantovani con 33”3, Emma Tassinati con 35”3 e Letizia Turri con 37”9.

Le gare si sono concluse con i 200 dorso, nei quali Andrea Pozzati tocca la parete d’arrivo in 2’23”3 mentre tra le femmine Nicole Farinelli realizza il tempo di 2’44”4 seguita da Sara Gulmini con 2’55”1.

Links di approfondimento

Area download
Scarica i files
Seguici su Facebook