Piscine di Codigoro, corsi di nuoto, sport e relax  

Nuovi personal best per i nuotatori di Categoria alla prima giornata interzona

Si è svolta tra sabato 14 e domenica 15 gennaio 2017 la prima giornata interzona di categorie Ragazzi, Juniores, Cadetti e Seniores. L'ammissione alle manifestazioni era condizionata dal conseguimento o meno di un tempo limite stabilito dal Comitato Regionale: chi aveva realizzato questo tempo limite ha potuto partecipare alla manifestazione con cronometraggio automatico, mentre chi era escluso dal tempo limite ha gareggiato ad una manifestazione con cronometraggio manuale.

La gara con cronometraggio automatico si è svolta a Centro Federale di Verona domenica 15 e l'unico atleta codigorese ammesso a questa manifestazione è stato Andrea Pozzati, che ha gareggiato nei 200 dorso: complice la tranquillità della piscina poco affollata e la quiete mattutina, Andrea ha realizzato un nuovo personale abbassando il suo tempo fino a 2'20"55.

Gli atleti esclusi dalla tabella tempi hanno invece gareggiato sabato 14 presso la piscina CONI di Padova. La manifestazione era prevista nella piscina a 5 corsie ma un problema di stabilità dei blocchi di partenza ha fatto sì che i giudici ritenessero inadeguato l'impianto e la manifestazione fosse trasferita nell'adiacente piscina CONI.

La gara si è aperta con i 100 stile libero, nella quale Francesca Ferroni ferma il cronometro su 1'03"5, tempo che non riusciva più a realizzare da quasi un anno. Realizza invece il suo personale Giada Buoso, che riesce a mettere a segno il buon crono di 1'06"0. Nuota invece in linea con le sue migliori prestazioni Elisabetta Gnudi, che chiude le quattro vasche in 1'09"5 mentre si migliora di mezzo secondo Martina Biavati, che realizza il proprio personale di 1'13"4. Tra i maschi Thomas Ferrari perfeziona di un secondo il proprio personale e lo abbassa fino a 58"6.

Nei 200 dorso scende in acqua Sara Gulmini: anche lei ottiene un nuovo record personale fermando il cronometro su 2'47"7.

I 50 stile libero vedono impegnati tutti gli atleti della formazione codigorese: Francesca Ferroni li chiude in 29"5, Giada Buoso realizza il crono di 30"8; Elisabetta Gnudi consegue il tempo di 31"5, Martina Biavati la segue con 31"8 mentre Sara Gulmini tocca la parete in 32"9. Tra i maschi Sandro Samaritani ripete le proprie migliori prestazioni fermando il cronometro su 26"6 mentre Thomas Ferrari si migliora anche sulla mezza distanza chiudendo le due vasche in 27"2.

Nei 50 rana invece un Sandro Samaritani assonnato non riesce a mantenere l'immobilità dopo il segnale di "a posto" e perde l'equilibrio prima dello start; per lui viene comminata la squalifica per falsa partenza.

"Finalmente sono arrivati dei risultati positivi e motivanti" commenta Roberto Magnanini, allenatore della squadra di Adria Nuoto. "Dopo un periodo di prestazioni apparentemente stagnanti tutti gli atleti si sono messi in discussione e hanno cercato di superare i propri limiti."

Il prossimo appuntamento in programma sarà per domenica 22 gennaio per la seconda giornata interzona a Stra.

Immagini correlate

Area download
Scarica i files
Seguici su Facebook