Piscine di Codigoro, corsi di nuoto, sport e relax  

Ruggito Adria Nuoto: serie C sotto di 6 agguanta il pareggio

Al fischio finale della partita tra la neo promossa Acquambiente e Adria Nuoto le reazioni sono state diverse: gioia, delusione, rammarico, soddisfazione. Di certo, la partita disputata sabato 1 Febbraio presso l’impianto di Sant’Urbano è stata emozionante.

C’era grande attesa per questo scontro diretto tra due squadre che si presume lotteranno per la salvezza. E tale attesa è stata ripagata dalle due formazioni scese in campo. Adria Nuoto si è presentata al debutto con diversi volti nuovi, causa infortuni e ritiri di altri giocatori. Una squadra che già l’anno scorso abbiamo etichettato come “giovane” e che quest’anno lo sarà ancora di più. Infatti troviamo già tra i pali il nuovo portiere Carli Matteo, in sostituzione all’infortunato Tartarini Francesco. Ricordiamo però che già l’anno scorso Carli giocò le ultime partite del campionato offrendo qualche buona prestazione. Giolo Gabriele è un altro ragazzo che abbiamo incontrato l’anno scorso e che anche quest’anno si metterà a disposizioni del mister. Per Duò Nico si può parlare di vero e proprio esordio, e cercherà di ritagliarsi spazio in questo campionato. A completare i 13 scelti da mister Bulgarelli troviamo gli altri volti noti: Baldetti Francesco, Grassi Tiziano, Drago Simone, Favaro Matteo, Ferro Simone, Stoppa Giacomo, Saggia Ivan, Castellani Cesare, Doni Giovanni e Vecchiattini David.

Al fischio di inizio, dopo un minuto la squadra di casa sblocca le marcature ma Adria Nuoto non è capace di reagire e così Acquambiente ne approfitta segnando altre 3 reti. Solo a 12 secondi dalla fine Ferro tenta una timida reazione segnando il 4-1. 

Il secondo tempo segue la falsariga del primo: Acquambiente sfrutta le numerose disattenzione degli ospiti segnando a ripetizione. La squadra di Bulgarelli fa fatica a costruire gioco ma soprattutto spreca tantissimo in zona gol, anche su superiorità numerica. Si va al cambio campo sul punteggio di 8-3 per i padroni di casa. Segna il momentaneo 7-2 Castellani da posizione di centro boa su assist di Grassi e Saggia per l’8-3.

Al terzo tempo, la squadra adriese, sotto di 6 lunghezze, cambia proprio volto. La squadra si fa più propositiva e agguerrita. Infatti dopo il 9-3 di Acquambiente comincia la vera rimonta. Baldetti mette a segno un rigore e accorcia sugli avversari. Poi è ancora Ferro, che mette a segno il secondo gol personale. Sul finire del tempo ci pensa Stoppa a fissare il punteggio sul 9-6.

Il quarto tempo è tutto da vivere. Acquambiente non ci sta e cerca di allungare le distanze ma Castellani insacca ancora su assist di Vecchiattini. La squadra in calotta bianca ne segna un altro ma risponde prontamente Stoppa. Saggia mette a segno anche lui la sua doppietta portando i suoi a -2 sugli avversari. Vecchiattini segna l’ 11-10 e la rimonta viene portata a termine da Baldetti che segna su superiorità numerica. Manca ancora un eternità al triplice fischio: Saggia viene espulso ma fortunatamente la squadra in calotta bianca non ne approfitta. Adria Nuoto prova così l’incredibile sorpasso ma non c’è più tempo e la partita finisce in parità: 11-11.

Partita al cardiopalma, giocata a ritmi elevati fino all’ultimo secondo. Ciò che ha colpito più di tutto, è la grinta e il cuore della squadra adriese nella seconda metà della partita. La squadra si è dimostrata unita e pronta a reagire: qualità che l’anno passato difficilmente si è vista. Purtroppo però, a posteriori non si può non pensare che questa partita poteva finire coi 3 punti per Adria Nuoto; se solo la squadra non avesse concesso tutte quelle palle gol agli avversari, o se solo avesse messo a segno una superiorità in più …  Quel che conta però è che la squadra ha portato a casa il suo primo punto. Un inizio migliore rispetto all’anno passato, se guardiamo alle statistiche. Questo punto la squadra intende dedicarlo al compagno di squadra Maestri Luca, il quale fa sentire sempre la sua presenza in campo, anche se al momento sta affrontando un altro tipo di partita. A lui, al capitano della squadra Under 20, va dedicato questo risultato.

Il prossimo impegno per la squadra di mister Bulgarelli sarà Sabato 8 Febbraio, dove Adria Nuoto esordirà in casa a Porto Viro contro Belluno. 

Area download
Scarica i files
Seguici su Facebook