Piscine di Codigoro, corsi di nuoto, sport e relax  

La promozione non si ferma: quarta vittoria e terzo posto

La squadra adriese batte Pesaro e la scavalca in classifica.

Dopo due settimane di sosta, ritorna il campionato Promozione e Adria Nuoto sabato 9 Maggio ha giocato in casa contro Acquatica Pisaurum. Prima gara del girone di ritorno e per di più uno scontro diretto tra le due squadre che occupavano la terza e la quarta posizione in classifica. Assente Babetto per turnover dettato da coach Bulgarelli, i tredici convocati per il delicato match sono: Vicentini, Battaggia, Tugnolo, Grassi, Carlin, Giolo, Trovò, Magagnato, Ferro, Drago, Castellani, Biga, Vecchiattini.

Partenza sprint per i padroni di casa che vanno subito in gol con il centroboa Ferro, che per due volte nel giro di un minuto insacca la porta avversaria. Successivamente è capitan Vecchiattini a siglare prima il 3-0 e poi il 4-0. Il primo tempo termina così: con una netta supremazia della squadra adriese.

Nel secondo tempo, invece, si assiste alla rimonta del Pesaro, che annulla completamente il vantaggio di Adria Nuoto, complici anche diverse leggerezze nel reparto difensivo. Dopo i primi minuti di black-out, Adria Nuoto riprende il controllo del match e si riporta in vantaggio ancora con i gol di Ferro, Battaggia e di Drago. Prima del cambio campo c’è ancora spazio per altri due gol: uno per la squadra ospite e un altro di Drago.

Siamo sul punteggio di 8-5 per Adria Nuoto e la squadra nel terzo tempo comincia ad amministrare diligentemente il risultato, non rinunciando però a incrementare il gap. Infatti segnano Grassi, Vecchiattini e Trovò (primo gol stagionale), che portano il punteggio sull’11-6.

L’ultimo tempo vede ancora Adria Nuoto padrona della situazione. Drago segna ancora portando i suoi sul 12-6, ma Pesaro prova ad accorciare segnando il suo settimo gol. Castellani risponde a tono segnando su superiorità numerica. Poi vanno a segno Ferro e ancora Battaggia, che firmano gli ultimi gol di questa partita terminata 15-8 per i ragazzi di coach Bulgarelli.

Importantissima vittoria e altrettanto importanti i tre punti ottenuti, che consentono ad Adria Nuoto di scavalcare i diretti avversari e portarsi al terzo posto, a 6 lunghezze da Rarinantes Bologna. Partita che in termini di gioco, ha visto una netta differenza tecnica tra i padroni di casa e Pesaro, complici anche qualche lamentela di troppo del capitano di questi ultimi, espulso prima del termine della gara. Nonostante ciò, sono ancora troppe le disattenzioni in attacco e in difesa di Adria Nuoto, che però in questa partita, non hanno pesato più di tanto sull’esito finale. Paura a fine partita per il portiere Vicentini, infortunatosi al ginocchio. Si spera di recuperarlo per la prossima sfida che vedrà Adria Nuoto contro Vignola a Modena.

(Cececaste)

Area download
Scarica i files
Seguici su Facebook