Piscine di Codigoro, corsi di nuoto, sport e relax  

Atleti di Categoria in evidenza a Rovigo

Domenica 17 gennaio si è svolta presso la piscina Francesco Baldetti di Rovigo la 3^ giornata interzona di Nuoto per gli atleti di Categoria. Il nutrito gruppo atleti di Adria Nuoto hanno riportato buoni risultati.

La gara si è aperta con i 100 farfalla, nella quale Thomas Ferrari nuota tenacemente e tenta il tutto per tutto: 1'14"8 è il suo nuovo personale per questa gara molto sentita.

Nei 200 dorso si difende bene Linda Taddei, che nuota con grinta la prima parte della gara ma perde frequenza nella seconda parte. Per linda il tempo è di 2'38"2, in linea con le sue prestazioni precedenti. Nuota la stessa distanza anche Sara Gulmini, che provata agli arti inferiori, riesce a fermare il cronometro su 2'52"4. Nuota timidamente invece Anna Fabbri, che non riesce a migliorarsi e si accontenta di 3'07"6.

Parte con una grinta notevole Sandro Samaritani nei 50 rana, ma ancora fatica a sentire la presa delle mani sull'acqua, soprattutto sulla mano destra; per questo Sandro si deve accontentare del crono di 35"1. Nella stessa distanza ma tra le femmine si è assistito al duello tra Francesca Ferroni e Valentina Ferro, schierate dalla sorte in due corsie centrali ed attigue. Francesca, molto motivata ad abbassare il proprio personale immutato da tempo e, non ultimo, decisa a non farsi battere dalla giovane compagna di squadra, riesce a migliorare il proprio miglior tempo portandolo sul 36"3; nell'altra corsia Valentina cerca di dare del filo da torcere alla compagna e alle avversarie, nuotando con grandefrequenza ed abbassando il proprio personal best fino a 38"4.

Erano grandi le aspettative degli atleti che hanno partecipato ai 100 stile libero. Resta deluso Andrea Pozzati per il mancato raggiungimento dell'obiettivo di chiudere la gara sotto il minuto: se già non era contento del 60" alto preso dall'allenatore, lo sconforto totale lo ha colto quando ha verificato il tempo del cronometraggio ufficiale che decretava 1'01"1, per altro già conseguito. Bene invece le gare degli altri due centometristi maschi in gara: Thomas Ferrari migliora ulteriormente il proprio personale  abbassandolo fino a 1'05"2, così come anche Filippo Barillari lima via qualche decimo dal proprio record abbassandolo a 1'06"3. Tra le femmine, le rivalità che nascono in allenamento hanno portato molta competizione in vasca. Giada Buoso si conferma in testa al gruppo col tempo di 1'07"9, seguita da Elisabetta Gnudi che non riesce a centrare l'obiettivo di 1'07" e si accontenta del crono di 1'09"6. La seguono a brevissima distanza Valentina Ferro con il tempo di 1'10"0 ed Eleonora Crepaldi con 1'10"2. Più in basso in classifica troviamo Alexa Lusha che ha chiuso la gara in 1'14"9, Anna Fabbri con il tempo di 1'18"9 e Rosa Andrea Trapella con 1'19"5.

Andrea Pozzati si consola nei 50 dorso dalla delusione dello stile libero: 31"6 è un tempo che lo gratifica molto ed è il suo nuovo miglior tempo su questa gara. Non riesce invece a migliorarsi Sandro Samaritani, che nuota appena sotto le proprie possibilità e chiude la gara in 32"2. Nei 50 dorso femmine è sempre Linda Taddei a farla da padrona: con l'aggressività che le è tipica si lancia all'inseguimento del proprio personale che riesce ad abbassare fino a 32"9. In classifica troviamo poi Elisabetta Gnudi con 36"9, Eleonora Crepaldi con 37"0, Sara Gulmini con 37"1, Giada Buoso, per la prima (e a sentire lei anche l'ultima) volta in questa specialità con 37"5 e Rosa Andrea Trapella con 41"4.

Non è per nulla soddisfatto del suo tempo di 3'00"0 nei 200 rana  Filippo Barillari, che già aveva nuotato questa specialità con un tempo più basso; allo stesso modo non è soddisfatta Francesca Ferroni per il suo 2'53"2, tempo anche questo lontano dal suo personale.

Il prossimo appuntamento con le gare per il team Adria Nuoto è previsto per sabato 23 gennaio a Padova.

Links di approfondimento

Area download
Scarica i files
Seguici su Facebook